Latte: ok il prezzo è (in)giusto

Un allevatore italiano paga in media 3,34 centesimi per produrre 1 litro di latte. No, non è un errore battitura: attualmente, con le quotazioni del latte crollate intorno ai 33 (in alcuni casi addirittura 32) centesimi al litro il produttore ci rimette. I costi di produzione, in media sui 35-36 centesimi al litro, sono più alti del…

Vino: un fine settimana di ‘Cantine Aperte’ in tutta Italia

Avete programmi speciali per questo fine settimana? Se la risposta è no e il tempo lo consente, ci sono 750 cantine vitivinicole italiane che vi aspettano sabato 28 e domenica 29 maggio. Come ormai da 24 primavere a questa parte, torna infatti la manifestazione  “Cantine Aperte“, promossa dall’associazione Movimento Turismo del Vino. Bere un calice di…

La spesa in cucina? Si fa online

Il frigo piange, è già tardi, fuori piove, non hai voglia né tempo di scapicollarti al supermercato? Nessun problema, ci pensa internet. Stai per metterti ai fornelli e all’improvviso ti rendi conto con orrore che mancano un paio di ingredienti per la ricetta che volevi preparare? Nessun problema, ci pensa internet. Sei stanco di mangiare…

Agro Crowdfunding: dal foodtech al micro produttore

Una volta si chiedeva ai familiari, agli amici, agli amici degli amici. Ora basta collegarsi ad internet, spiegare a grandi linee la propria idea e sperare che più persone la trovino abbastanza interessante da finanziarla con piccole o meno piccole somme. E’ questo, a grandi linee, il crowdfunding, raccolta fondi digitale e massiva. Diverse società…

La rivoluzione biotech: dai farmaci ai carburanti ai cibi nutraceutici

Cosa accomuna un test di gravidanza, il vecchio scandalo delle “mozzarelle blu” (ve lo ricordate?), i biocarburanti, le plastiche ecologiche, i cibi “nutraceutici” e persino le pasticche delle lavastoviglie? Semplice: le biotecnologie. Tutti questi prodotti (ad eccezione delle mozzarelle blu, per fortuna! In quel caso si trattava della diagnosi del fenomeno) sono il risultato dell’applicazione di…

Il cibo fa gola alle banche: torna il credito specializzato?

La terra ha i suoi tempi, a volte i suoi malumori, è soggetta alle incertezze del meteo, è scossa dalle turbolenze del mercato. Fare impresa in agricoltura non è la stessa identica cosa che fare impresa in qualsiasi altro settore. Eppure sempre di impresa si tratta: per essere alimentata ha bisogno, come ogni altra attività,…

FoodTech nuova frontiera degli investimenti

Qualcuno afferma che il cibo sia il nuovo petrolio e che la food innovation sia da considerare come l’internet degli albori: terra di pionieri, forse anche di sognatori, ad alto tasso di crescita. Quel che è certo è che la cosiddetta FoodTech sia un settore relativamente giovane: solo nell’ultima manciata di anni si è venuto…

I nuovi trend del food: le novità da Cibus e Seed&Chips

Si apre una settimana davvero interessante per gli amanti e i professionisti dell’agroalimentare: questa mattina è stata inaugurata l’edizione 2016 di Cibus (9-12 maggio, Fiera di Parma), la più importante fiera italiana del food; mercoledì prenderà il via invece la seconda edizione di Seed&Chips (11-14 maggio, Mico Milano congressi), forse l’unica esposizione italiana dedicata alla food tech,…

4 km all’anno di carte: così la burocrazia schiaccia l’agricoltura

Da un lato la braciola, dall’altro il pollo: nel giorno in cui la Coldiretti protestava contro la crisi della carne italiana sotto lo slogan #bracioleallariscossa, un altro pezzo di agricoltura, quella rappresentata da Confagricoltura, Cia e Copagri, è scesa in piazza per denunciare lo stato di sofferenza di un settore schiacciato dal peso della burocrazia…

L’Italia non è più un Paese per carnivori?

La carne è cancerogena (l’ha detto in prima battuta, salvo poi fare marcia indietro l’OMS, l’organismo superiore della sanità). La carne è crudele. La carne fa invecchiare. La carne è cara. La carne fa male al pianeta (per produrre un kg di carne si consuma tantissima acqua ed energia). Per quanto queste sentenze non corrispondano…

L’agricoltura del futuro (parte 1). Le fabbriche di cibo nel cielo, nella terra e nel mare.

Patate da coltivare su Marte, piante allevate dai robot, droni che monitorano i campi, bucce d’arancia che diventano carburante per le automobili, cibi prodotti in laboratorio o usciti direttamente dalla stampante. Sono solo alcune delle tante “notizie” (moltiplicatesi in epoca Expo) che circolano sulla stampa e sulla rete per descrivere le nuove frontiere dell’agricoltura del…